Carta da parati moderna, 6 ragioni per acquistarla

Perchè scegliere il parquet?
novembre 21, 2017
Meglio la vasca o doccia?
dicembre 14, 2017

 


La carta da parati è un tipo di rivestimento usato per adornare pareti o superfici verticali.

Sin dall’antichità l’uomo si è preoccupato di abbellire le pareti delle proprie abitazioni con un’ampia varietà di elementi ornamentali: dagli affreschi ai tendaggi, dai rivestimenti in legno a quelli in cuoio, da quelli in stucco agli arazzi di origine araba (tappeti da parete).

La carta da parati deve sì le sue origini all’Europa, ma fu solo in seguito al XII secolo e grazie all’importazione della carta dalla Cina, che gli europei iniziarono a dipingerla per poi attaccarla alle pareti.
Essa raggiunse la sua massima diffusione negli anni settanta, diventando motivo di vanto per le famiglie più agiate.
Col passare degli anni però, un po’ a causa delle regole dettate dalla nuova moda che prevedevano pareti con intonaco a vista, un po’ per gli spenti e spesso deprimenti colori e fantasie caratteristiche delle vecchie carte, un po’ per la scomodità nella rimozione con conseguente danneggiamento dell’intonaco sottostante, la carta da parati smise di essere utilizzata per decorare le pareti.

Da qualche anno a questa parte, forte delle critiche subìte, essa è tornata sul mercato perfezionata sotto molti punti vista e adattata alle pretese delle ultime mode.Ecco le caratteristiche più innovative della carta da parati moderna:

    • è stato risolto il problema della rimozione;
      le carte da parati moderne sono infatti molto più facili da rimuovere grazie al materiale di cui sono costitite,
      il TNT (Tessuto Non Tessuto), un prodotto che ricorda il tessuto, ma che si ottiene attraverso un procedimento differente dalla tessitura: le fibre infatti, non seguono un andamento preciso, ma casuale da qui l’accezione di “non tessuto”. Per rimuovere la carta vi basterà quindi prenderla da un angolo e tirare!
    • NON danneggia più l’intonaco e la parete sottostante grazie alle colle utilizzate;
    • può essere riposizionata staccandola da una parete e riattaccandola ad un’altra;
    • il muro può traspirare grazie al TNT e alla particolare colla impiegata che oltre ad una rimozione facile impedisce la formazione di muffe essendo a base di amido e sostanze antimuffa, garantendone l’igiene e la pulizia
    • può essere utilizzata anche negli ambienti umidi come la cucina, il bagno e addirittura la doccia poiché viene realizzata con fibra di vetro resinata, per renderla impermeabile
      può essere pulita tranquillamente con un panno umido senza essere danneggiata.

Ma a parte i tecnicismi, non c’è che dire, la carta da parati è in grado da sempre di trasmettere emozioni, di descrivere storie e spesso di raccontare la personalità o lo stato d’animo di colui che l’ha scelta in base alla fantasia, ai colori o ai soggetti selezionati.

Permette di esprimere sé stessi personalizzando al massimo gli ambienti; per questo abbiamo deciso di proporre questo prodotto nel nostro negozio, offrendo carte da parati di marche come Glamora garantendo inoltre un ottimo servizio d’installazione.

#Curiosità
Vi siete mai chiesti per quale motivo la carta in questione viene definita da PARATI e non da PARETI?
Parati in questo caso è da interpretare come il participio passato del verbo “parare (di origine latina), che significa abbellire, adornare, addobbare, decorare.
Un parato è quindi un ornamento, per cui quando si parla di parati ci si riferisce ormai tipicamente ai rivestimenti delle pareti.