Purificare l’aria di casa con gli oli essenziali

Quando la stanza da bagno diventa un luogo di relax
luglio 19, 2017
Arredare d’autunno
settembre 26, 2017

Vivere in un ambiente piacevole, curato e ordinato, piace a tutti. Tornare a casa dopo una giornata di lavoro o da un lungo viaggio, è una sensazione il più delle volte molto piacevole. Curare la propria dimora nei minimi dettagli è materia che appassiona molti. Avere il lusso di possedere uno spazio di intimità e relax personale, non è una cosa da poco.

L’aria che respiriamo nella nostra casa è fondamentale che sia di buona qualità. Arieggiare le stanze è buona norma. Molto piacevole è ritrovarsi in un ambiente accogliente, caldo e profumato. Bisogna prestare molta attenzione sul tipo di profumazione che si sceglie per la propria abitazione, si perché molti profumi per la casa in commercio a pochi euro in realtà sono dannosi per la salute, contenendo al loro interno sostanze irritanti per le vie respiratorie e per la pelle. Ma come fare per non rinunciare ai nostri profumi tanto graditi nelle stanze, ma allo stesso tempo riguardare la nostra salute? Gli oli essenziali sono quello che fa per noi:

#POMPELMO & LAVANDA
Per purificare l’aria dai microrganismi e rendere l’ambiente rilassato e tranquillo, basterà miscelare questi due oli essenziali in parti uguali ( si consiglia un totale di 12 gocce) per ottenerne i piacevoli benefici.

#BERGAMOTTO
Olio essenziale indicato soprattutto nelle zone della casa dove si legge, si studia o si compie qualche lavoro dove è necessario mantenere una buona concentrazione (6 gocce sono sufficienti).

#ROSMARINO, LIMONE E TEA TREE OIL
Questa profumatissima e potente miscela è adatta soprattutto nei periodi freddi, se si ha la gola secca e naso chiuso. L’effetto benefico sarà immediato (4-6 gocce ognuno).

COME DIFFONDERE I NOSTRI OLI
In commercio esistono comodissimi diffusori elettrici, il cui utilizzo è molto semplice, basta riempire il diffusore al suo interno con acqua, aggiungendo poi l’olio o la miscela di oli desiderata. Ancora più semplice è il diffusore con sotto lo spazio per la candela, oppure si possono mettere gli oli direttamente nell’acqua del termosifone.

Copyright Sphaera