Box doccia: come si pulisce?

Che cos’è un impianto di riscaldamento a pavimento? 
15 Giugno, 2020
Secondo bagno in casa: come ricavarlo?
30 Luglio, 2020

Box doccia: come si pulisce?

Pulizia e bagno sono due termini che dovrebbero andare sempre di pari passo. Essendo, infatti, uno dei luoghi della casa più intimi, la sua manutenzione e pulizia rivestono un’importante funzione che mai andrebbe sottovalutata.

Ogni  accessorio o strumento presente all’interno del nostro bagno merita una particolare attenzione: nella lista, non può di certo mancare la doccia che – se non controllata e pulita a fondo – potrebbe causare danni a lungo termine.

Quindi, se vi siete mai chiesti come fare per raggiungere una brillantezza perfetta, ora potrete ottenere una risposta che soddisfi le vostre esigenze. Anzi, più di una: sono numerose, infatti, le modalità che potranno adattarsi alle vostre preferenze per ottenere ottimi risultati.

Come primo punto, bisogna sottolineare l’efficacia dei prodotti naturali che, a differenza di quelli chimici, non danneggiano l’ambiente né la salute di chi li usa. Per pulire la cabina doccia, infatti, basterà, provvedere con ciò che abbiamo in cucina: l’aceto bianco – come primo esempio – può essere utilizzato puro per pulire le pareti più difficili del box doccia, oppure diluito con acqua, miscelando 2/3 di aceto con 1/3 d’acqua. 

Il bicarbonato, invece, presenta le caratteristiche di un anticalcare naturale capace di agire con potenza nell’eliminazione di macchie di muffa e per lucidare superfici come il piatto del box doccia. Inoltre, se si mescoleranno tre cucchiai di bicarbonato e uno di acqua, ciò che otterrete sarà una ‘pasta’ da poter usare con una spugna capace di pulire in profondità. 

Infine, il limone è l’ingrediente migliore per trattare la pulizia delle superfici difficili: dopo averle strofinate energicamente è necessario lasciare agire per almeno 10 minuti.

Come pulire il box doccia dalle incrostature? 

Capita spesso di notare come – nel tempo – persista una presenza di calcare ostinato. Per risolvere il danno, sarà sufficiente realizzare una specie di pasta formata da qualche cucchiaio di bicarbonato con l’aceto, cospargere il composto ottenuto in un panno morbido antigraffio e strofinarlo sulla superficie da pulire. Da tenere in considerazione che il bicarbonato potrebbe risultare leggermente abrasivo: non ci sarà quindi bisogno di sfregare eccessivamente, ma solo di lasciare agire il composto e risciacquare con acqua tiepida.

Ma non finisce qui: se ciò che cerchiamo è una pulizia a 360° del box, allora si dovranno unire tutti gli ingredienti sovra citati. Miscelando tre cucchiai di bicarbonato, un cucchiaio di acqua e un cucchiaio di aceto bianco, otterremo una pasta che dovrà essere passata con una spugna umida sulla zona della cabina doccia da pulire ed igienizzare.

E siccome anche le guarnizioni ed i profili in gomma del box possono presentare segni di sporco, basterà aggiungere dell’alcol al composto per farle risplendere. 

Ognuno di questi trattamenti ha bisogno di tempo per mostrare la propria efficacia: chi ha fretta di raggiungere un’ottima pulizia in poco tempo, sarà costretto necessariamente a utilizzare i prodotti chimici, con il rischio di danneggiare la struttura della doccia: anche per questo, la prevenzione è importante.