Combattere l’umidità in bagno: qualche consiglio

Come risparmiare acqua in casa: il consumo quotidiano che fa bene al pianeta.
Maggio 2, 2019

Molti volte ci troviamo a combattere con l’umidità. Il bagno è la zona di casa più soggetta ad essa., che può portare alla creazioni di muffe. Attenzione, le muffe non sono solo “antiestetiche”, ma possono portare danni alle pareti e alle persone!

Risolvere il problema con palliativi (per esempio riverniciare), aiuta il lato estetico della cosa, ma fino a che non comprendiamo la causa della creazione, allora non risolveremo mai il problema.

Per esempio perdite o infiltrazioni di acqua o anche l’utilizzo di materiali di bassa qualità in fase di costruzioni, possono creare dall’interno grandi quantità di umidità, ma allo stesso tempo il più delle volte l’umidità e la muffa arrivano dalla condensa e dal vapore che si viene a creare nel bagno, ancora di più se il nostro è un bagno cieco.

 Chiaramente, se l’umidità deriva dal perdite o infiltrazioni, bisogna chiamare un tecnico specializzato per porre fine al problema, se invece il problema nasce “da noi”, ecco allora qualche consiglio utile.

La crescita a dismisura della muffa può portare alla disgregazione dell’intonaco, oltre che appunto a problemi indiretti a chi abita quella casa.

Il miglior modo per combattere la muffa è quello di areare il locale. Se abbiamo una finestra, il consiglio è quello di lasciarla almeno qualche ora al giorno socchiusa, in modo da far “girare l’aria” ed evitare appunto accumuli di umidità.

Se il bagno invece è cieco, lasciare la porta aperta e cercare di far entrare aria attraverso alle finestre presenti nelle altre camere.
Un altro consiglio “a costo zero” è quello di lasciare aperto il box doccia, in modo che non si crei una “bolla di umidità”. Se il miglioramento non c’è, bisogna affidarsi alla “meccanica”.

Un impianto di ventilazione, di quelli che si trovano sul mercato a poche decine di euro, lasciato acceso per qualche tempo ogni giorno, permette all’aria di circolare.

Sul mercato possiamo trovare anche deumidificatori di ottima qualità a costi contenuti, che arrivano a raccogliere anche decine di litri di acqua al giorno!

Quando abbiamo la possibilità, il consiglio è quello di verniciare nuovamente il bagno con una delle nuove idropitture, che permetto al muro di “respirare” e sono particolarmente resistenti alle muffe.

Se siamo ancora in fase di progettazione, il consiglio è quello di coprire buona parte della superficie del bagno con una piastrellatura, in modo da lasciare solo una parte del muro “a vista”, cosi da evitare che essi si riempiano di umidità.

Se vuoi saperne di più, vieni a trovarci!
Contattaci allo 051 831816 oppure scrivici a info@vipcasa.it per prendere un appuntamento e poterti dedicare il tempo che serve.
Siamo in via Provinciale Est 12/A, Bazzano, Valsamoggia, Bologna.