I pavimenti più pratici e dove si nota meno lo sporco, e come pulirli

Pavimenti in resina: quanto durano
Febbraio 8, 2019
Pavimenti di grandi formati: il trend del momento
Febbraio 28, 2019

La scelta della pavimentazione di una abitazione è un momento molto importante nella realizzazione della propria casa. Abbiamo già parlato di quale pavimento scegliere per la propria casa. Quando si sceglie la pavimentazione di una abitazione si prende in considerazione in modo particolare la bellezza e successivamente altri aspetti molto importanti come la sicurezza, la praticità, la resistenza.

Il gres porcellanato è tra i materiali per piastrelle da pavimentazione più durevoli e pratici che esistono. Il gres porcellanato è un materiale per piastrelle molto pratico e molto sicuro.

Esistono una varietà di materiali adottabili e anche varie tipologie di lavorazione, e la gamma di colori e le superfici ottenibili è estremamente vasta. Esistono gres porcellanati il cui colore della pasta è uguale per tutto lo spessore. Questa tipologia di gres porcellanato viene chiamato gres porcellanato a tutto spessore. Contrariamente a quello che presenta il colore della superficie solo per pochi millimetri di profondità, nel “tutto spessore” una eventuale scheggiatura risulta essere molto meno visibile.

Il parquet è una tipologia di pavimento adatto per ambienti come le stanze da letto, ed è anche confortevole perché non da mai la sensazione tattile di “freddo” che invece i pavimenti in gres porcellanato o in marmo invece possono dare. Il marmo, il cotto e il parquet sono sicuramente più difficili da gestire che il grès.

Una volta scelta la tipologia di pavimento, pratico, duraturo, oltre che bello, pensiamo a come manutenerlo: la pulizia, la gestione, risultano un fattore importante nella scelta del nostro pavimento.

Il pavimento chiaro: polvere e macchie
Decisamente luminosi, belli da vedere, danno un senso di spazio maggiore. Ma pavimenti per interni troppo chiari mettono in evidenza polvere, aloni e impronte.

Scegliere un pavimento scuro invece è una decisione decisamente più intrigante, ma attenzione alla polvere!

Consigli su come pulirli

Per pulire il pavimento ci sono diversi segreti che potete utilizzare per un risultato perfetto. A seconda che sia in gres, in cotto o in marmo, bisogna comportarsi in maniera diversa.

Pulire il pavimento in gres
Se avete un pavimento in gres è molto semplice: basta utilizzare un normale detersivo per pavimenti e il gioco è fatto. Se il pavimento è a piastrelle, dovete stare solo attenti a pulire bene anche le fughe tra un pezzo e l’altro, magari con un panno per rendere la cosa più efficace.

Pulire il pavimento in parquet
Per pulire il parquet chiaro potete usare acqua con l’aggiunta di un tappo di candeggina e poi risciacquare con dell’acqua. Per il legno scuro, invece potete usare alcol o prodotti appositi.

Pulire il pavimento laminato
Una soluzione pratica e veloce per pulire il pavimento laminato senza acquistare prodotti specifici è quella di utilizzare lo shampoo per i capelli. Un modo economico ed efficace per pulire casa.

Pulire il pavimento di linoleum
Dentro un secchio d’acqua e versate un tappo di sapone di Marsiglia liquido, poi prendete lo straccio e lo spazzolone e passate il detersivo per terra. Risciacquate solo con acqua.

Curiosità: se, dopo un po’ di tempo che lavate il pavimento, lo vedete scolorito, aggiungete due cucchiai di aceto all’acqua che usate per il risciacquo.